.

.

ATTENZIONE

IL BLOG DI ANTICHITA' BELLINI SI E' RINNOVATO

CLICCA QUI PER VEDERE IL NUOVO BLOG

OPPURE VAI SU WWW.ANTICHITABELLINI.IT

AMSTERDAM, NEGOZI DI CHARME E LOCALINI...PART.2

Il viaggio prosegue lungo i canali di Amsterdam dove a poco a poco scopro negozi stupendi come questo di Anouk, un vecchio magazzino trasformato dal marito architetto in un affascinante open space in cui la proprietaria propone  in vendita una vasta collezione di antiche specchiere francesi.

Antiquariato ad Amsterdam

Difficilmente visibile dalla strada,  mi sono affacciata dal vecchio portone del magazzino perchè cercavo Anouk (conoscevo questo indirizzo)  ed ho intravisto i bagliori dell'oro..L'avevo trovato!!
Entrando nel vecchio deposito sono rimasta letteralmente senza parole,  emozionata ed incantata dal  fascino di questo luogo che e' indescrivibile! Centinaia di specchiere brillano in fila disposte  per ordine di grandezza, attorniate da cesti e cestoni antichi di vimini riempiti di vecchie cime da imbarcazione e ammassati alla rinfusa, dal soffitto penzolano altalene di legno dove ognuno puo' sedersi e dondolarsi ammirando il luogo ( altalene delle quali mio figlio, naturalmente, ha subito approfittato!!).



Anouk e' gentilissima e mi soffermo a lungo con lei per farmi descrivere questo posto, dove trovano spazio anche lo studio del marito architetto, il laboratorio di restauro delle specchiere, una rimessa per le auto antiche, un angolino per la pausa caffe'...potrei rimanere giorni interi dentro questo loft senza esserne mai stanca. 
Continuo a ripetere: il mio posto delle meraviglie...











Amsterdam e' una citta' facilmente visitabile a piedi, le vie sui canali sono tutte in fila e questo facilita le cose. Passeggiando vediamo le case galleggianti ricoperte di piante in vaso,  di fiori fiori e ancora fiori e piccoli orticelli dove, quando il clima lo consente,  i giovani proprietari ne approfittano per pranzare o cenare all'aperto come se si trovassero al bistrot dietro l'angolo. Attraversando i vari quartieri si incontrano caratteristici mercatini delle pulci, piccoli ristoranti gestiti da biondi ragazzi sorridenti, tanti negozi di oggetti per la casa e localini  all'aperto gremiti di gente proveniente da ogni angolo del mondo, Amsterdam è davvero una città multietnica!
Ho faticato un bel po' per fare foto dove non comparisse nessuno....  









La casa piu' antica di Amsterdam e' questa dalla struttura in legno scuro,  l'unica ad essere scampata ai vari incendi scoppiati in città nel corso dei vari secoli e  risale al 1500 circa. Per questo motivo, dal 1600  una legge vieta la costruzione di case in legno.




Le case gemelle risalgono al 1600.
Riuscite a vedere le 3 piccole case in gradazione a fianco della chiesa?
Buffissime....

I negozi per la casa di oggetti Vintage.


Quelli di fiori...

I bistrot arredati Industrial Vintage



Nonostante il localino sia tipicamente olandese, nel menu', i ravioli italiani non mancano mai...
tra l'altro molto buoni, conditi con olio extravergine, parmigiano,  rucola e pinoli...
e l'idea deliziosa, servita con il conto.


I famosissimi Barber shop del Nord



e le impareggiabili e improbabili architetture del posto..

La casa di Anna Frank, dove in attesa di entrare erano in fila migliaia di persone ...che non vedete....


Il museo di Van Gogh merita un passaggio veloce in quanto e' un luogo privo di charme che ha deluso molte delle mie aspettative. E' vero, ci sono i famosissimi dipinti della camera da letto, gli iris, gli autoritratti  ed i girasoli, ma.... mancano  pathos e atmosfera, forse dovuto in gran parte dalla folla di persone presenti ammassate intorno ai quadri, alla struttura in sè e alle ambientazioni estremamente fredde e ultra moderne.
Invece il Rijks museum e' una meraviglia !
I celebri dipinti di Rembrandt a grandezza naturale sono belli da togliere il fiato.. " La ronda di notte" e' un'esperienza da non perdere: per un istante ho avuto la sensazione che le figure ritratte fossero vive ed io potessi entrare nella tela insieme a loro!  I meravigliosi  quadri di Veermer , le ceramiche bianche e blu di Delft, la casa di bambole di Petronella Ortmann,  un vero capolavoro  di cui in seguito faro' un post a parte  e tutta l'età d'oro olandese e' meritevole di una visita. 
Inoltre decine e decine di ritratti...che sono in assoluto la mia passione!











A presto per la parte n.3 di Amsterdam...